Melendugno - Il Culto universale dei Santi Medici - Iconografia e Venerazione dei santi Cosma e Damiano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Melendugno

Il Culto

seguito di  una ricerca sulla rete, effettuata pochi anni fa, un giovane di Melendugno, paese di diecimila  abitanti in provincia di Lecce, devoto ai Santi Medici Cosma e Damiano, venne 

a conoscenza di un paese in provincia di Latina, che ne portava il nome. Da lì i primi contatti con i parroci, il primo incontro, le prime esperienze in comune, il dono di un gonfalone della parrocchia di Santi  Cosma e Damiano.

Da subito si avvertì che bisognava coinvolgere, trasmettere quel profondo sentimento che stava iniziando a nascere. Nacque l'idea di uno scambio, un gemellaggio tra il paese di Santi Cosma e Damiano e Melendugno. In questi casi si cerca sempre di trovare dei punti di somiglianza, delle vicende storiche simili, qualcosa che accomuni le due città. Posso dire che, in questo caso l'unico vero legame è stata la devozione verso i Santi Medici ed un particolare spirito di condivisione, accoglienza e dono reciproco. Oggetto della condivisione sono stati i Melendugnesi e i Sancosimesi, mentre oggetto dell'accoglienza è stata la volontà di far sentire a casa propria un fratello. Il dono reciproco è stato simboleggiato dall'aver lasciato in ognuno, dopo i due giorni del gemellaggio, la certezza di un vero sentimento di fratellanza. Tutto ciò è nato dalla calda accoglienza all'arrivo alla Marina di Melendugno; dall'accompagnamento nella visita di Otranto; dalla grande processione e cerimonia in onore dei Santi Medici, che hanno benedetto il gemellaggio tra le due cittadine; dall'ospitalità; dalla condivisione della colazione, del pranzo e dello stesso tetto presso diverse famiglie melendugnesi; dalle lacrime di molti alla partenza; dalle telefonate, di questi giorni, di chi sentiva già la mancanza di un fratello. Ognuno avrà portato con sé al ritorno a casa, una propria storia da raccontare. Ma ciò che verrà ricordato è di aver vissuto due giorni di vera unione e fratellanza, e che il ritorno non avrà significato la fine di un'esperienza, ma soltanto l’inizio.



Torna ai contenuti | Torna al menu