British Museum espone "I Santi Cosma e Damiano. Storia, miti e leggende" - Il Culto universale dei Santi Medici - Iconografia e Venerazione dei santi Cosma e Damiano

Vai ai contenuti

British Museum espone "I Santi Cosma e Damiano. Storia, miti e leggende"

el British Museum uno dei più grandi ed importanti musei della storia del mondo, nel mese di luglio 2013 è stata allestita una duplice mostra internazionale, la prima mostra medicea dal titolo: “I santi Cosma e Damiano. Storia, miti e leggende” e la seconda mostra storica letteraria iconografica dal titolo: “Pompeii and Herculaneum”. Esse si sono avvalse di ricerche, testimonianze e foto provenienti da vari luoghi di culto molto celebri nel mondo.

La mostra dei Santi Anàrgiri si è proposta di esaminare le figure ed il culto mediceo.

Infatti si è partito dall’estensione geografica del culto dei Santi Medici diffuso in tutto il mondo e particolarmente sentito in Inghilterra (a Londra c’è chiesa dedicata ai Santi Medici), per poi passare alle rappresentazioni del loro glorioso martirio e dei loro rimedi medici e farmaceutici attribuitigli da alcuni antichi antidotari. Non poteva mancare un dettaglio sull’iconografia, sugli affreschi, e sui santini amati dal popolo che testimoniano e raccontano la devozione della pietà popolare nel mondo.

Il logo della mostra è stato rappresentato dal più antico affresco egiziano sui Santi Medici presente al mondo (600-700 d.c., ritrovato presso un monastero a Wadi Sarga, località situata a circa 25 km a sud di Lykopolis, attuale Asyut in Egitto), esso è esposto in modo permanente nel museo British Museum. L'affresco raffigura i santi Cosma e Damiano con i loro tre fratelli minori Antimo, Leonzio ed Euprepio con in mano gli attrezzi della loro professione medica e farmaceutica, come segno teologico del loro potere taumaturgico. Sullo sfondo si intravde un pannello raffiguranti tre ebrei nella fornace.

Nello splendido e prestigioso scenario della mostra internazionale, hanno trovato spazio le sacre immagini dei simulacri con l’illustrazioni della Basilica Pontificia Santi Medici di Bitonto con un pregevole pannello fotografico. Questo pannello è stato oggetto continuo di ammirazione da parte di tutti i suoi visitatori.


La mostra è stata voluta dai farmacisti (devoti ai Santi Medici, loro Patroni) ed è stata patrocinata dalla Società Internazionale di Storia della Farmacia; dall’Accademia Internazionale de l’Histoire de la Pharmacie; dalla Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani; dall’Accademia Nazionale delle Scienze Lettere ed Arti di Modena; dall’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria, avendo come punto di riferimento il II Congresso internazionale sull’iconografia e sul culto, che si tenne nel 2006 in Irpinia curato dalla segreteria organizzativa e scientifica formati dalle dottoresse Amelia Nevola, Petronilla Bruno, Patrizia Catellani, dal prof. Francois Ledermann e dal prof. Pierre Julien.

Questo grande evento mediceo è stato riportato con un ampio articolo sull’Osservatore Romano, organo ufficiale della Santa Sede.

Torna ai contenuti